image
Dilettanti FIGC

COPPA TOSCANA 3° CATEGORIA: POLICRAS – SAN MINIATO 1-3

COPPA TOSCANA 3° CATEGORIA
STADIO “F. PIANIGIANI”– ROSIA (SIENA)
DOMENICA 2 OTTOBRE 2016 ore 15.30
POLICRAS – SAN MINIATO 1-3

POLICRAS: 1 Lainati, 2 Aldinucci, 3 Ferrara, 4 Papini, 5 Alfano, 6 Bosco, 7 Ferrandi, 8 Cortigiani, 9 Marchetti, 10 Cipriani, 11 Aga (13 Franci, 14 Mancini, 15 Bucalossi, 16 Morrichelli) All. Martelli
SAN MINIATO: 1 Silvestri, 2 Cammarano, 3 Chiantini, 4 Morelli, 5 Ruocco, 6 Bracali, 7 D’Auria, 8 Bartolomeo, 9 Gotti, 10 Attuoni, 11 Meini (12 Fiorini, 13 Toti, 14 Becatti, 15 Pascuzzo, 17 Poggiani, 18 Tomei) All. Parenza
ARBITRO: Sig. Curcio (Siena)
MARCATORI: 29’pt Gotti (SM), 40’pt Cipriani (PO), 70’ Cammarano (SM), 78’ Bracali (SM)

imageROSIA – Il San Miniato conferma il successo ottenuto nella gara d’andata e con un 1-3 esterno conquista la qualificazione al secondo turno della Coppa Toscana di Terza Categoria. Nonostante il doppio ko subito per la Policras 180 minuti del doppio confronto danno a mister Martelli la speranza di fare un buon campionato come si aspettano nella dirigenza della società valmersana.

PRIMO TEMPO EQUILIBRATO – La gara di andata vinta dal San Miniato per 3-2 costringe la PoliCras ad attaccare fin dai primi minuti, mentre gli ospiti usano una tattica maggiormente conservativa in attesa di poter colpire in contropiede. Sono proprio i ragazzi di Parenza che al 29’pt trovano la rete del vantaggio grazie all’intuizione di Gotti che coglie impreparati i suoi avversari. La Policras non molla e al minuto 40 trova un meritato pari grazie all’inserimento di Cipriani, per il giovane classe ’97 con il gol arriva la prima gioia di questa stagione. La prima frazione di gioco termina con il punteggio di parità che lascia ancora in bilico il passaggio del turno.

imageDUE GOL RAVVICINATI CHIUDONO IL MATCH – Nella ripresa però il San Miniato accellera il ritmo e nella parte centrale del secondo tempo chiude il discorso con due reti rispettivamente ai minuto 70 e 78. Gli squilli di Cammarano e Bracali spengono le residue speranze di un clamoroso ribaltone e gli attacchi finali della PoliCras servono solo a raccogliere gli appalusi del pubblico accorso del Pontaccio.

Simone Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *